Queste le dichiarazioni a caldo dei dirigenti della Reggiana non appena reso noto il calendario del girone B di LegaPro.
Stefano Compagni, Vice Presidente: «C’era grande attesa per il derby con il Parma e abbiamo l’occasione per festeggiare nel migliore dei modi il Natale e anche, speriamo, di concludere alla grande il campionato»
Guido Tamelli, Amministratore Delegato: «Debuttiamo dove due anni fa avevamo concluso amaramente i play off. Abbiamo un conto aperto e potrebbe essere l’occasione per iniziare la stagione nel migliore dei modi. E’ un torneo affascinante e il calendario ha confermato queste aspettative, tra l’altro animeremo le festività natalizie dato che giocheremo sia il 26 che il 30 dicembre»
Maurizio Franzone, Direttore Generale: «Premesso che le dobbiamo affrontare tutte, si può dire che dobbiamo farci trovare preparati dato che avremo tre trasferte impegnative a Bassano, Venezia e Modena ma, del resto, sappiamo che questo sarà un campionato estremamente equilibrato ed avvincente
Andrea Grammatica, Direttore dell’Area Tecnica: «Partirei dalla fine: quello che balza all’occhio è l’ultimo turno di campionato, quello col Parma: davvero uno strano scherzo del destino. Per quanto riguarda le prime gare, tuttavia, quella col Bassano è un impegno complicato perché si tratta di una squadra che ogni anno dimostra di essere competitiva nel girone. E’ un test probante. E’ squadra che fa leva sulla stessa ossatura da qualche anno.  L’esordio casalingo è con l’Ancona, e incontriamo una squadra che è stata in lotta per play off fino alla fine della stagione scorsa, infine alla terza gara, andiamo a Venezia che sicuramente assieme a Parma e Padova le metto nel novero delle protagoniste della stagione. E’ un inizio complicato, ma dal quale non voglio farmi condizionare troppo, al di là dell’avversario di turno».