E’ riduttivo parlare di rinnovo della sponsorizzazione da parte dello Studio Romeo Antonio Galaverni, perché da sempre Romeo e tutta la sua famiglia fanno parte della Reggiana, il loro eterno amore.

Oggi Romeo Galaverni guarda con molta attenzione e simpatia al nuovo corso di Mike Piazza.

«Come giocatore di baseball siamo tutti d’accordo, è stato un campione -rimarca Romeo Antonio Galaverni -. Come investitore mi sembra una persona seria. E’ stata una fortuna che abbia scelto Reggio Emilia e la Reggiana. Diciamo che ha tolto dei pensieri agli amici Compagni e Medici. Per Mike si è trattato di un ritorno alla origini dato che suo padre era siciliano. Così come io sono tornato a Riccione, dove ho parte delle mie radici, allo stesso modo Piazza è voluto ritornare in Italia e, ripeto,  per fortuna ha scelto Reggio Emilia. Noto che molti sportivi si sono avvicinati ai colori granata. Oggi il Gruppo Vandelli e le Teste Quadre stanno svolgendo una grande opera per riavvicinare la gente allo stadio ma soprattutto con un tifo non più di protesta ma adottando una filosofia in linea con la società. L’avvento di Mike ha ulteriormente elevato l’entusiasmo e la fiducia nella Reggiana».

Romeo Galaverni ha un’idea precisa anche sul futuro: «Se fossi in Mike Piazza prenderei contatto con Squinzi e con la società che gestisce il Mapei Stadium. Gli consiglierei di avviare un discorso per una compartecipazione al 50% per il Città del Tricolore. Oggi  Mapei Group è padrone di un diritto, non di un immobile dato che al termine della convenzione tutta la struttura tornerà di proprietà dell’amministrazione comunale. Una mossa che potrebbe riavvicinare i tifosi alle istituzioni. Credo che una combinazione Reggiana/Piazza e Mapei/Sassuolo smorzerebbe ogni polemica per avviare un discorso futuro sulla gestione comune dello stadio».

Lo Studio Romeo Antonio Galaverni è stato fondato nel 1925 e, inizialmente, si rivolse principalmente verso una clientela prettamente agricola, alla quale lo studio dedicò molte delle proprie energie consolidando anche la componente corporativistica del mondo contadino reggiano nei primi anni del ‘900. Fu proprio grazie al grande lavoro svolto dal fondatore dello Studio Galaverni che presero vita le Latterie Cooperative Riunite, delle quali il Rag. Romeo Galaverni fu direttore per diversi anni.

Nel 1994 Romeo Antonio Galaverni decise di proseguire la propria attività individualmente dando formalmente vita a quello che è oggi lo Studio Romeo Antonio Galaverni – Commercialisti Associati, uno dei principali punti di riferimento per coloro che necessitano di una consulenza e di un aiuto nel mondo finanziario.

Lo studio Romeo Antonio Galaverni – Commercialisti Associati è oggi composto dal proprio fondatore Romeo Antonio Galaverni, il figlio Alberto Artemio e dall’ultimo rappresentate di una vera e propria dinastia di commercialisti, Lorenzo Galaverni arrivato il 1° maggio 2006.