Questi alcuni passaggi dell’intervista che Mike Piazza con al fianco la moglie Alicia ha rilasciato a Matteo Donelli di Telereggio.

IL FUTURO DELLA REGGIANA

“Il nostro progetto è quello di proteggere le risorse, abbiamo dei grandi valori al nostro interno e dobbiamo essere molto entusiasti del nostro team. Crediamo di avere dei buoni giocatori, di alta qualità e che credono nel nostro progetto”.

RISPETTO DEl BUDGET E AMBIZIONI

“Alcune volte occorre fare un passo indietro per fare molti passi avanti. Spendere tanti soldi senza un progetto è pazzia ma noi non vogliamo assolutamente sacrificare la qualità del progetto. Dobbiamo fare ancora molto lavoro per valorizzare le qualità del team e bisogna dedicare tempo alla nostra strategia per ottenere delle buone risorse”.

IL NOSTRO IMPEGNO

“La premessa è che noi abbiano investito tanto e ci stiamo sacrificando tutti assieme: la nostra famiglia, mia moglie Alicia che mi sta aiutando molto per questo nostro progetto ed è meravigliosa. Tutti noi. Alicia mi sta vicino e guarda con attenzione all’amministrazione del business. Noi dobbiamo costruire un’organizzazione anche in stile americano per crescere “.

UN PROGETTO STILE AMERICANO

“Tantissime persone sono curiose e si chiedono “vediamo cosa succederà”. Sono curiose ma interessate e soprattutto sono eccitate per questa nostra esperienza con la Reggiana. Abbiamo tanti amici soci interessati a seguirci in questo nostro progetto e ci stanno dando uno straordinario supporto per realizzare questo nostro sogno: costruire un brand nazionale. A Reggio ci sono tanti valori e peculiarità: siamo al centro dell’Italia e la nostra città ha trasporti comodi, siamo un punto nevralgico. Qui c’è gente che lavora con grande passione, professionalità e laboriosità”.

INVESTITORI STRANIERI

“Sono assolutamente convinto che potremo trovare delle nuove risorse. Se si procede con attenzione, con realismo e senso di responsabilità, sono certo che vi saranno delle enormi potenzialità. Ci sono già tante aziende ci stanno seguendo e supportando”

IL FEELING CON I TIFOSI

“Io voglio dire grazie ai miei tifosi. Voglio ringraziarli tantissimo. Grazie mille per la fiducia, per credere in me, anzi, in noi. So che è dura ma noi vogliamo fare il massimo per noi e per il team. Noi vogliamo costruire qualcosa di grande. Vogliamo lavorare con persone che credono nel progetto e che credono in noi. Cambiare ogni tanto fa male ma il cambiamento è necessario. Il cambiamento va un pò più piano in Italia che in America. Noi siamo venuti a Reggio Emilia, in un bellissimo posto e siamo grati dell’accoglienza ricevuta”.

IL RUOLO DI ALICIA

“Prima di tutto vorrei spiegare cosa sto facendo _ ha rimarcato Alicia Piazza _. Ho seguito la ristrutturazione della sede con nuovi mobili e un nuovo arredamento interno ed esterno. Sto lavorando all’interno della sede per rendere gli ambienti più belli, confortevoli e accoglienti. La cosa importante è che noi crediamo in questo progetto. Ogni cosa è una emozione”.

IL NUOVO CORSO

“Abbiamo ereditato tante persone, una struttura complessa e noi abbiamo investito tanto, ora chiediamo di aiutarci nel portare avanti la nostra visione.Cambiare qualche volta è difficoltoso ma è necessario per crescere”.

LA FAMIGLIA E IL CLUB

“Una Reggiana sempre più versione famiglia? Un management familiare? E’ esattamente quello che cerchiamo di fare. I nostri tifosi sono incredibili, loro credono in noi. Abbiamo detto più volte che questo non è il club di Mike Piazza, non è la società del presidente, questo team è dei tifosi e principalmente dei cittadini di Reggio Emilia e della Reggiana. Noi ci prendiamo cura di questo patrimonio e la nostra volontà è di proteggere questa società”.

METTERE RADICI

Siamo testimoni di un Mike Piazza che non vuole fare un breve passaggio a Reggio Emilia e alla Reggiana, ma intende costruire un futuro per il team.

“Sicuramente lo sarà. Dobbiamo però essere realistici, dobbiamo avere il sostegno e avere una visione delle cose da portare avanti negli anni. Dobbiamo seminare per far crescere il team e in questo modo potremo vedere dei risultati per il futuro”.

IL MESSAGGIO ALLA SQUADRA

“Io ho veramente fiducia in questa squadra e ai ragazzi ho detto solo una cosa: il vostro gruppo è quello che io avevo 10 anni fa e mi manca ogni giorno. Voi oggi avete una grande occasione  per crescere, per andare avanti e dovete crederci. Non vi lasciate scappare questa opportunità perché non si torna indietro”.

IL SOGNO

“Vorrei vedere una grande festa in piazza Prampolini anche se sono un pò preoccupato perché sarebbe molto dispendiosa, ma spero che qualcuno mi aiuti e se ci sarà l’occasione la faremo in grande stile. Un grande party in piazza Prampolini.

L’APPELLO AI TIFOSI

“La partita è sul campo ma il business è un’altra cosa e va avanti, noi stiamo preparando il futuro perché anche se la stagione non è finita, noi dobbiamo pensare avanti. La cosa più importante è che i giocatori devono pensare solo a giocare, al resto ci pensiamo noi. I nostri amici e nostri tifosi non devono essere preoccupati, perché noi possiamo essere un buon modello per questo team ma abbiamo anche necessità di una preghiera e di energia positiva. Per me è un sogno, abbiamo una grande fiducia in tutti, nella squadra e nei nostri tifosi. Sono molto felice di essere qui, a Reggio Emilia, nella Reggiana”.