Aic e LegaPro hanno accolto con entusiasmo l’iniziativa “Non c’è partita senza avversario”. Questo il comunicato di presentazione: «Accolta con grande entusiasmo e partecipazione la campagna contro la violenza nei confronti dei calciatori “Non c’è partita senza avversario”, promossa dall’Associazione Calciatori e condivisa dalla Lega Pro. Su tutti i campi della Lega Pro, nel corso delle gare del weekend, i capitani delle due squadre sono entrati sul rettangolo di gioco indossando la maglia della formazione avversaria.

Allo scambio dei gagliardetti è seguito lo scambio della maglia. Un atto simbolico per ribadire con forza il no alla violenza, per far capire che i calciatori si sentono parte della stessa squadra, quella che ama il calcio.

L’iniziativa continuerà fino al termine del campionato».