Mapei Stadium – Città del Tricolore

Lo stadio di Reggio Emilia è stato il primo impianto calcistico italiano di proprietà di un club sportivo – l’A.C. Reggiana, molto prima quindi dello Juventus Stadium di Torino – e fu anche il primo ad avere come nome quello di un’azienda sponsor, l’azienda lattiero-casearia Giglio.

L’impianto, inaugurato nel 1995, fu finanziato anche dagli abbonamenti pluriennali dei tifosi della Reggiana, altra caratteristica unica nel panorama calcistico nazionale.

Lo stadio è stato realizzato fin dall’origine con la dotazione di 32 esclusivi skybox (palchi), ciascuno con vista perfetta sul campo e oggi allestito con servizi di catering, frigobar, tv satellitare, riscaldamento, area relax.

Altrettanto peculiare è la presenza al fianco dello stadio, ormai da alcuni anni, di una galleria commerciale dotata di decine di negozi, una multisala cinematografica con 11 sale e tanti altri servizi commerciali e perlo svago: la soluzione ideale per conciliare le esigenze di intrattenimento per tutta la famiglia, tra sport, shopping e divertimento.

L’11 marzo 2012 lo stadio è stato intitolato a Reggio Emilia Città del Tricolore, come omaggio alla primogenitura della bandiera nazionale di cui si può fregiare la città di Reggio Emilia.

Dalla stagione 2013-14 le denominazione dell’impianto è stata aggiornata in Mapei Stadium – Città del Tricolore di Reggio Emilia: lo stadio, oltre alle partite di A.C. Reggiana 1919 nel campionato di Lega Pro, ospita anche le gare casalinghe dell’U.S. Sassuolo Calcio.

Negli ultimi anni lo stadio è stato oggetto di un importante lavoro di ristrutturazione e ottimizzazione avviato sotto la gestione della precedente compagine societaria di A.C. Reggiana 1919 S.p.A. e proseguito dalla nuova proprietà che ha acquisito l’impianto a seguito della procedura di asta giudiziaria.

Mapei Stadium – Città del Tricolore di Reggio Emilia intende così essere la accogliente e funzionale casa anche dei tifosi della Reggiana e un punto di riferimento di tutto il movimento calcistico del nostro territorio, un luogo vitale anche oltre gli eventi partita, che sappia dialogare anche con le altre strutture dell’area, a cominciare proprio dal centro commerciale e ricreativo – i Petali – sorto da una sua costola, come evoluzione di quel modello di stadio polifunzionale con cui fu concepito appunto fin dalle sue origini: in questo senso il primo esempio assoluto in Italia, come del resto fu anche il primo esempio di impianto calcistico battezzato col nome di uno sponsor e il primo costruito con logiche moderne e innovative quali, a titolo di esempio, la presenza organica dei palchi (o skybox), che negli altri impianti sono stati ricavati a posteriori, e i sistemi di sicurezza di primissimo livello.

Come Arrivarci

Lo stadio sorge nell’immediata periferia nord di Reggio Emilia e dista circa un paio di chilometri dal Casello autostradale della A1.

Tempo medio per raggiungere lo stadio

Dal centro e dalla stazione ferroviaria di Reggio Emilia:
in auto 5′, a piedi 15′ circa

Dalla stazione AV Mediopadana di Reggio Emilia
in auto 5′

Dal casello autostradale di Reggio Emilia:
in auto 5′

Tribuna Autorità:
474 posti

Palchi (n. 32):
192 posti

Tribuna Stampa:
108 posti

Tribuna:
5.800 posti

Distinti:
5.946 posti

Curva Sud:
5.000 posti

Curva Nord (tifosi ospiti):
4.000 posti

TOTALE
21.584 posti

La gara inaugurale è stata disputata il 15 aprile 1995 fra Reggiana e Juventus, con i granata in Serie A: finì 2-1 per i bianconeri.

Mercoledì 15 novembre 1995 lo stadio “Giglio” fu teatro della gara valida per le qualificazioni all’europeo 1996 fra le nazionali maggiori di Italia e Lituania. Finì 4-0 per gli azzurri.

Lo stadio “Giglio” è stato teatro della prima esibizione della Nazionale Italiana Arbitri.

Nel 2003 lo Stadio “Giglio” registrò il tutto esaurito per la 12ª edizione della Partita del Cuore tra la Nazionale Italiana Cantanti e il team Ferrari.

Il 22 novembre 2008 si è disputato al “Giglio” il test-match di rugby tra la Nazionale italiana e i Pacific Islanders terminato per 17-25.

Il 12 dicembre 2009 si è tenuto l’incontro di rugby valido per la Heineken Cup tra Viadana e Ospreys, con 8.500 spettatori allo stadio record per una partita di club italiano nelle coppe europee.

Il 24 marzo 2011 ha ospitato l’amichevole della nazionale Under 21 italiana di calcio contro i pari età della Svezia terminata col risultato di 3-1

Il 21 aprile 2013 si è svolto il match di rugby Pro12 tra Zebre e Leinster, organizzato da Conad Centronord per sostenere la raccolta fondi per le popolazioni terremotate dell’Emilia.

Il 23 luglio 2013 lo stadio ha ospitato la 13esima edizione del Trofeo Tim con la partecipazione di Juventus, Milan e Sassuolo davanti a circa 20.000 spettatori.

Il 21 agosto 2013 si è tenuta la prima edizione del Trofeo Città del Tricolore, con l’amichevole internazionale tra Reggiana e il Sydney F.C. di Alessandro Del Piero

Inizio lavori:
5 agosto 1994

Inaugurazione:
15 aprile 1995

Superficie occupata:
40.791 mq

Dimensione del campo di gioco:
105 x 68 m

Capienza attuale:
21.584 posti

Sistemi di sicurezza all’avanguardia Parcheggi pubblici gratuiti adiacenti Parcheggio interno riservato

Scroll Up