La famiglia Piazza intende fare chiarezza. Sembra esserci mancanza di informazioni e una isteria che circonda il marchio Ac Reggiana 1919. Non è nostra intenzione mantenere il marchio. Il marchio appartiene a Reggio Emilia. Non abbiamo intenzione di portare il marchio negli Stati Uniti. Qualsiasi cosa venga riferita o detta è falsa. Crediamo che questa confusione e isterismo sia stato determinato da un “gioco” politico. Questo è un problema in quanto provoca, inutilmente, solo paura e rabbia. La famiglia Piazza ha fatto molto per la comunità, anche se ci rendiamo conto che molti sono rimasti feriti dalla nostra decisione di non iscrivere la squadra e ci scusiamo per questo. Sappiamo tutti che e’ stato un periodo difficile. Come anche per noi lo e’ stato. Tutti siamo rimasti delusi dal fatto che il sogno della serie B non si sia realizzato. Quindi non faremmo nulla di dannoso alla Reggiana. Stiamo cercando di accompagnare l’azienda in questo momento difficile. La liquidazione è un processo. È necessario iscrivere 2 squadre giovanili per migliorare la gestione della Società. Per questo motivo ci siamo iscritti alla Figc. Non è corretto minacciare bambini o colleghi che cercano di aiutarci durante questo percorso. Stiamo lavorando diligentemente per risolvere i problemi finanziari dell’azienda che risalgono al 2013. Vogliamo anche attivarci con alcune attivita’ locali. È un peccato che i nostri obiettivi siano stati confusi in un messaggio negativo. Vi preghiamo di darci il tempo di lavorare su questi problemi. La famiglia Piazza è sempre stata onesta, trasparente e corretta. Per favore, dateci il rispetto che meritiamo. Con un po ‘di tempo crediamo che ci sarà un risultato positivo per tutti.

Rispettosamente,

Alicia & Mike Piazza