Quarta Categoria è un Torneo F.I.G.C. – C.S.I. di calcio a 7 rivolto ad atleti con disabilità intellettivo – relazionale giunto alla sua seconda edizione. Il 18 gennaio 2017, presso il Senato della Repubblica Italiana, è stato sottoscritto un protocollo d’intesa tra il Centro Sportivo Italiano, che si occupa del tesseramento degli atleti “Special”, e la Federazione Italiana Giuoco Calcio per raggiungere l’obiettivo comune: garantire agli atleti con diversa abilità il diritto di giocare a calcio in un contesto riconosciuto dalla Federazione ed il più simile possibile a quello dedicato ai normodotati. Grazie alla collaborazione con tutte le componenti del mondo del calcio (AIAC, AIA, AIC, Lega Serie A, Lega Serie B, Lega Pro, LND, FIGC e CSI) gli atleti potranno coronare il sogno di ogni ragazzo che pratica lo sport più bello del mondo: vestire la maglia di un Club professionistico, grazie alla formula dell’adozione che prevede la fornitura del kit gara alla squadra “adottata”, diventando così la squadra Special del Club adottante.

Arrivato alla sua seconda edizione, il Torneo Quarta Categoria può oggi vantare circa 1300 tesserati, 73 Squadre Special, più di 40 Club professionistici adottanti tra Lega Serie A, Lega Serie B e Lega Pro e sette Regioni italiane coinvolte (Liguria, Lombardia, Emilia Romagna, Lazio, Puglia, Toscana e Marche).

A.C. Reggiana 1919 ha sostenuto il Progetto Quarta Categoria sin da subito facendosi promotrice e organizzatrice dell’attività per le società di Lega Pro  per il primo campionato svolto nel 2017. A Reggio Emilia si svolti, nella scorso stagione, importanti eventi collegati al Torneo come la presentazione in Sala Tricolore o il derby tra Reggiana e Parma svolto presso i campi di via Mogadiscio. In occasione della presentazione sono state tante le persone che hanno affiancato Reggiana in questo importante momento di promozione, erano infatti presenti il Presidente di Lega Gravina, il Direttore Generale di Lega Serie A Brunelli e il Presidente della Fondazione per lo Sport di Reggio Emilia Melli.


Nella stagione in corso, con la modifica dei campionati e la creazione di un campionato unico tra le tre leghe (Serie A, Serie B e Lega Pro) l’impegno di Reggiana si è concretizzato  attraverso l’adozione due squadre Special (Reggiana è una delle poche società ad avere la doppia adozione): l’ASD Verso, che milita nel Torneo Lombardo in Quarta e Quinta Categoria, e l’ASD U.S. Santos 1948, che partecipa al Torneo emiliano.

La Reggiana Fs lombarda è attualmente a metà classifica nel Torneo di Quarta Categoria (settima), tredicesima in Quinta Categoria. Sul territorio emiliano, complice una partita da recuperare e una classifica cortissima, Reggiana Fs è al penultimo posto ma a soli tre punti dalla terza posizione.

A.C. Reggiana 1919 sta contribuendo quindi in maniera determinate insieme alle altre società professioniste aderenti, come detto dal Presidente del Senato Pietro Grasso in occasione della firma del protocollo d’intesa, a scrivere “una bella pagina del calcio italiano”.