Queste poche parole per porgere le mie scuse ai tifosi della Reggiana presenti allo stadio domenica per il gesto che ho compiuto nel corso della partita con il Forlì, frutto di una tensione che si è venuta a creare sin dai primi minuti. Il rammarico per il sottoscritto è duplice, perché il mio lavoro è quello di pensare a giocare e non rispondere agli spettatori e, soprattutto, perché mi ha distolto dall’obiettivo principale che era quello di aiutare i compagni a recuperare il punteggio dando il mio contributo. Mi scuso nuovamente e faccio un grande appello ai nostri tifosi a starci vicini in una gara che per tutti significa tantissimo come il derby col Parma.

Sergio Contessa